BIAL Biotech sta sfruttando la sua esperienza nella biologia lisosomiale per sviluppare nuove molecole da usare nel trattamento di diverse malattie neurodegenerative. Il nostro candidato guida, BIA 28-6156 / LTI-291, è in fase di sviluppo come potenziale terapia per il parkinsonismo associato al GBA (GBA-AP). Le terapie e le cure esistenti per la malattia di Parkinson forniscono dei benefici sintomatici transitori, senza però attaccare la patologia sottostante che causa la progressione della malattia.

Inoltre, BIAL Biotech sta studiando la composizione dei glicosfingolipidi nel sangue dei pazienti affetti dalla malattia di Parkinson al fine di determinare se tale “impronta” può funzionare come biomarcatore predittivo per l’identificazione dei pazienti affetti dalla malattia di Parkinson inclini a rispondere a BIA 28-6156 / LTI-291 o ad altri farmaci candidati.

C’è un’elevata richiesta medica non soddisfatta per la terapia delle cause fondamentali della malattia di Parkinson e GBA-AP. Invece di fornire un sollievo puramente sintomatico, le terapie che puntano le sottostanti cause biologiche della malattia di Parkinson potrebbero potenzialmente rallentare la progressione di questa malattia.